Le regole di U-space applicabili dal 2023

Il 22 aprile 2021 la Commissione Europea ha adottato il pacchetto di regole U-space che ha l'obiettivo di migliorare le procedure per effettuare operazioni con i droni.


Il 22 aprile 2021 la Commissione Europea ha adottato il pacchetto di regole U-space che ha l'obiettivo di migliorare le procedure per effettuare operazioni con i droni, semplificare e automatizzare il volo, il processo di autorizzazione, eliminare il maggior numero di restrizioni nel modo più sicuro possibile per supportare lo sviluppo di un mercato dei servizi di droni competitivo in UE.


U-space sarà inizialmente implementato negli ambienti urbani e sub-urbani, intorno a hub logistici e intorno agli aeroporti, dove la complessità dei modelli di traffico e la domanda dei servizi di droni a valore aggiunto determina la necessità di dare vita a traffico specifico. In fase iniziale U-space prevede la separazione dello spazio aereo per i droni da quello per gli aeromobili con equipaggio dal punto di vista tecnico, legale e per ragioni operative. Ma semplifica già il processo di approvazione del volo dei droni e migliora la consapevolezza della situazione generale, portando vantaggi tangibili a tuttigli stakeholder.

U-space diventerà applicabile il 26 gennaio 2023. I droni < 250g e i droni giocattolo sono esentati da U-space. Gli Stati membri possono anticipare implementazioni prima di questa data e non sono obbligati ad attuare U-Space ovunque nel loro spazio aereo prima del 2023. Prima di implementare U-space, gli Stati membri dovranno prepararsi per soddisfare una serie di requisiti, come quelli per la certificazione dei fornitori del servizio U-space e, se necessario, per il servizio unico comune di informazione.


Il pacchetto U-space è formato dai seguenti regolamenti:


https://www.quadricottero.com/2021/05/droni-ecco-le-regole-di-u-space.html

3 visualizzazioni0 commenti