drone-with-camera-flying-over-forest-fire.jpg

MISSING PERSON

La ricerca di persone delle quali è stata denunciata la scomparsa, purtroppo è uno degli scenari più attuali nel nostro paese.
Nel rapporto del Viminale del 2020 la media quotidiana di scomparsi è di 37 persone al giorno. In Italia, si sono allontanate o si sono perse 13527 persone di cui 4344 in Puglia. (dati provenienti dalla XXIV Relazione annuale del Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse). Uno degli elementi più mortificanti è che gran parte delle persone che vengono ritrovate dalle squadre di ricerca sono rinvenute decedute; spesso le vittime vengono individuate in aree che risultavano essere state già ispezionate o battute.

RESCUE

Più una organizzazione di ricerca e soccorso in Italia ha sperimentato e utilizza gli UAS nelle attività quotidiane e negli eventi di più grande portata. L’utilizzo di droni con camere termiche che permettono l’individuazione di persone in vita tramite il rilevamento diretto della temperatura corporea, sono di grande aiuto nella attività. Ma senza dubbio le potenzialità vanno ben oltre.

maxresdefault.jpg
SAR-cliff-stretcher-rescue.jpg

gOLDEN
HOUR

Quell’arco di tempo in cui un intervento qualificato può incidere in maniera significativa sulla percentuale di sopravvivenza di una persona. Da uno studio effettuato dalla Ulsan National Institute of Science and Technology (UNIST) della COREADELSUD è stato dimostrato come l’utilizzo dei droni per ricerca e soccorso possa diminuire di 8 volte i normali tempi di intervento e rispondere alle emergenze nella cosiddetta “ORA D’ORO”.